Terrorismo, l’ex procuratore capo: “L’Isis non fa attentati in Italia perché è in affari con la mafia”

L’Isis e i terroristi islamici non fanno attentati in Italia per un motivo preciso: la mafia. Ma il controllo del territorio da parte di Cosa Nostra, Camorra e ‘ndrangheta non c’entra, piuttosto è vero il contrario. Con le mafie il Califfo fa affari d’oro. A sostenerlo è l’ex procuratore nazionale antimafia Vicenzo Macrì: “Le mafie italiane sono presenti nel Nord Africa per guidare il traffico dei migranti verso le coste – spiega in una intervista al CorriereTv -. C’è una sorta di divisione dei proventi di questo traffico”.

LiberoQuotidiano