Condividi

Una storia atroce raccontata dal Daily Mail, accaduta in Texas. Un uomo è stato condannato a 244 anni di carcere per aver violentato la sua bambina di appena un mese: era sotto l’effetto della metamfetamina da due giorni. Patricio Medina, 27 anni, ha ammesso a un compagno di cella che aveva aggredito sessualmente sua figlia nel 2014, secondo quanto riporta il il Waco Tribune-Herald citato dal Daily Mail. È stato condannato a 244 anni per aggressione sessuale aggravata di un bambino di età inferiore ai sei, lesioni a un bambino e per aver messo in pericolo un minore. Anche la madre è stata accusata di aver abbandonato e messo in pericolo la figlia. Ora la piccola ha 4 anni e sta bene: è stata adottata da un’altra famiglia.

«Il verdetto della giuria assicura che questo bambino e tutti i bambini saranno al sicuro da questo predatore – ha detto il procuratore distrettuale aggiunto Gabrielle Massey in una dichiarazione preparata – Grazie al lavoro di CPS e Waco PD Crimes Against Children, le orribili prime cinque settimane della vita di questa bambina non le impediranno di avere un futuro sicuro e felice».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePanama, cade dal 27° piano mentre tenta di farsi un selfie e muore
Prossimo articoloIl bicarbonato: ecco 7 insospettabili utilizzi che forse non conoscevi