Condividi

Il padrone l’aveva lasciata in macchina appena qualche minuto: finita la commissione in farmacia sarebbero ritornati a casa come sempre. Ma non è andata così. E l’epilogo è dei più tragici.

Milano – Dopo alcuni giorni di siperati appelli, la cucciola è stata ritrovata. Senza vita. Chiusa in un sacchetto. E ora i padroni vogliono giustizia “Vogliamo capire perché”

Avevano diffuso una moltitudine d’appelli i padroni della piccola ed innocua Tiffany giovane ed indifesa chihuahua bianco.

Era rimasta in auto appena qualche minuto, durante una commissione in una farmacia di Viale Marelli a Milano. Proprio in quel frangente però, l’auto è stata rubata. E della cagnolina si sono perse le tracce.

Si sono perse le tracce fino allo scorso Mercoledì, quando il cane è stato ritrovato morto dentro un sacchetto di plastica, abbandonato dentro il recinto del lido estivo di Sesto San Giovanni. Ne ha parlato corriere.it È stato un geometra impegnato nei lavori per la riapertura della piscina ad accorgersi del sacchetto. Mistero, per ora, sui motivi di un gesto così atroce.

I proprietari, sconvolti, hanno presentato denuncia alla polizia, descrivendo il cane e lo strano rumore che faceva respirando, per un difetto congenito. Ora chiedono giustizia: “Se qualcuno ha visto o sentito qualcosa gentilmente si metta in contatto con noi. Vogliamo capire perché è stato fatto tutto questo”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteVittoria. Lo sfogo del papà di Simone, travolto da Rosario Greco: "si deve uccidere lui in galera, non lo devo uccidere io..."
Prossimo articoloArrestato professore di sostegno: schiaffi e spintoni al bimbo autistico