Condividi

I carabinieri di Torino hanno scoperto un vero e proprio tesoro: no, non si tratta di una metafora, ma di decine di lingotti d’oro custoditi in un self storage, un deposito in cui vengono stoccate merci e materiali da chi non ha un luogo dove riporli. Durante un controllo effettuato in alcuni box affittati nella zona nord del capoluogo piemontese, i militari hanno trovato e sequestrato 20 chili d’oro suddivisi in 75 lingotti, per un valore di oltre 675mila euro,  e denaro in decine di mazzette di vario taglio, termosaldate e sottovuoto, per 600mila euro. Il metallo prezioso e i contanti erano custoditi in dei borsoni. In seguito alla scoperta un imprenditore italiano di 46 anni, residente in provincia di Torino, è stato arrestato per ricettazione. Un’inchiesta dovrà ora chiarire sia la provenienza, sia la destinazione del denaro e dei lingotti d’oro. Non è escluso che possa trattarsi del provento di furti o rapine.

UN LAVORO CAPILLARE DA PARTE DEL CORPO DEI CARABINIERI

Da mesi i carabinieri, nel corso di una serie di controlli volti a contrastare il traffico di droga, hanno puntato l’attenzione sui self storage e, a titolo sperimentale – d’intesa con i proprietari – hanno effettuato diversi controlli con i cani antidroga del nucleo cinofili di Volpiano all’interno di box affittati, allo scopo di verificare eventuali depositi di stupefacente. Ieri notte il cane Jackie ha fiutato una forte odore all’esterno di un box segnalandolo come sospetto. Il deposito, quindi, è stato aperto dagli addetti del centro alla presenza dell’affittuario, rivelando non la presenza di droga bensì di lingotti d’oro e banconote.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteUsa, benefattore anonimo paga l'albergo a 70 clochard per via del troppo freddo
Prossimo articoloPolizia, la denuncia del sindacato: "Tagliati 2 milioni per le divise nella legge di bilancio"