Torino, spacciava cocaina e metadone in ospedale: arrestato dalla Polizia

A smascherarlo sono stati gli stessi infermieri dell’ospedale. Che hanno fermato l’uomo mentre riforniva di metadone un paziente, ricoverato da alcuni giorni al San Giovanni Bosco. È stata la polizia di Barriera di Milano ad arrestare per spaccio un cittadino italiano di 48 anni, denunciato anche per resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e per le minacce rivolte al personale medico.

L’uomo era stato notato la prima volta lo scorso 28 ottobre, quando aveva fatto visita a «un suo amico»: un cittadino francese di 61 anni, ricoverato per un’infezione contratta proprio in relazione al suo stato di tossicodipendenza e al quale aveva lasciato una quindicina di siringhe, nascoste fra le lenzuola. Non appena il visitatore ha lasciato la stanza, il paziente è sprofondato in uno stato di evidente torpore (le analisi successive hanno confermato la somministrazione di cocaina, metadone e oppiacei). Gli infermieri avevano subito provato a fermare il quarantottenne, che era riuscito in ogni caso ad allontanarsi.

L’italiano era poi ricomparso il 2 novembre, sempre al San Giovanni Bosco. Fermato dagli agenti per un controllo, ha provato a disfarsi di un flacone di metadone, di altri due involucri «termosaldati» e di 465 euro in contanti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche