Condividi

Quella di Haylie Pomroy è una vera e propria rivoluzione. Per chi è “perennemente” a dieta, o almeno lo è ad ogni inizio primavera, una svolta.

Perché, per prima, mette nero su bianco che un dimagrimento veloce è la miglior strategia per perdere peso. Ed è la prima volta che si sente un nutrizionista fare una dichiarazione del genere.

Ecco in anteprima come funziona il suo metodo. Ce lo spiega l’huffingtonpost Italia

1. Mangiare 35 volte a settimana

Mangiate 5 volte al giorno (per un totale di 35 tra pasti e spuntini ogni settimana). Per stimolare il metabolismo e bruciare grassi a passo sostenuto è essenziale mangiare spesso. Non dovete saltare né i pasti né gli spuntini.

2. Mangiare entro 30 minuti dal risveglio

Mangiate entro 30 minuti da quando vi svegliate. Questo non è il momento di saltare la colazione: sarebbe come cominciare la giornata gettando acqua sul fuoco.

Anche se per non fare tardi siete costretti a invertire colazione e spuntino, mettete subito qualcosa sotto i denti. Dopo mezz’ora il fuoco metabolico avrà già cominciato a languire, e dovrete fare più fatica per riattizzarlo.

Risultati immagini per mangiare dieta colazione

3. Mangiare ogni 2-4 ore

Questo vale sempre, eccetto ovviamente durante il sonno. Mangiare ogni 2 ore è un ottimo modo per far sì che il metabolismo continui a bruciare. Non lasciate trascorrere mai più di 4 ore di veglia senza un pasto o uno spuntino, altrimenti il fuoco metabolico comincerà ad affievolirsi. È una regola di importanza fondamentale.

Risultati immagini per mangiare dieta

4. Arrivare in fondo ai 14 giorni

Dovete seguire il programma per 14 giorni. Se dopo una settimana riscontrate risultati eccellenti, non dovete accontentarvi e gettare la spugna, perché per dimagrire e mantenere il peso raggiunto bisogna completare l’intero ciclo. Dopo il primo, rapido dimagrimento, è necessario consolidare i risultati.

Se vi portate dietro dei chili ostinati potreste persino perderne di più nella seconda metà del programma. Non ha importanza quale sia il vostro attuale punteggio di intervento metabolico: per portare a termine l’opera, e farlo nel modo giusto, i 14 giorni occorrono tutti.

5. Seguire la suddivisione

Il vostro programma ha le settimane divise in 4 e 3 giorni oppure in 3 e 4, con uno stile alimentare per la prima parte della settimana e un altro diverso per la seconda metà. Questa suddivisione ha lo scopo specifico di stimolare il dimagrimento rapido, perciò rispettatela.

6. Bere ogni giorno acqua in quantità adeguata al peso

Quando si perde peso velocemente, il corpo si disfa di grasso, fluidi e scorie prodotte dal metabolismo. Si può favorire questo processo bevendo quotidianamente una quantità di acqua di fonte proporzionata al proprio peso corporeo.

Per calcolare l’acqua necessaria al vostro corpo dovete fare questo semplice calcolo: 30 ml per ogni chilo di peso corporeo. Se pesate 82 chili, per esempio, dovreste bere circa 2,5 litri d’acqua al giorno.

Io ho preso l’abitudine di riempire una caraffa con la quantità da bere quel giorno e versarmene dei bicchieri finché non la finisco, ma naturalmente potete utilizzare il sistema che preferite

Risultati immagini per acqua

7. Niente cibi non previsti dal programma

Gli alimenti selezionati sono mirati specificamente al dimagrimento rapido, perciò attenetevi alla lista.

Tuttavia, potete sostituire un alimento con un altro presente nella lista: un frutto con un altro frutto, una verdura con un’altra verdura, una proteina con un’altra proteina e così via.

Per esempio, se non vi piacciono gli asparagi ma andate matti per i cetrioli potete sostituire i primi con una porzione dei secondi.

Risultati immagini per dolci

8. Scegliere bene il periodo

Prima di tuffarvi a capofitto nella dieta, prendete il calendario e individuate due settimane prive di eventi stressanti. Non iniziate in corrispondenza di un trasloco, quando il vostro ultimo figlio sta per andare all’università o quando state per cambiare lavoro. Non iniziate nemmeno in vacanza o in un momento di superattività.

Questo non significa però rimandare a oltranza. La vita è piena di periodi difficili, molti dei quali non si possono evitare. Dovete soltanto fare del vostro meglio per individuare 14 giorni durante i quali potete essere in grado di esercitare un controllo su cosa mangiate e sui momenti in cui fare esercizio fisico.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDetenuto morde e lacera una guancia ad un poliziotto penitenziaria
Prossimo articoloPd in difesa di Mattarella. Martina: "Pronti alla mobilitazione a difesa della democrazia"