Condividi

Con l’apertura della stagione sciistica anche l’Arma è tornata sulle piste.

Dallo scorso 23 dicembre carabinieri specializzati sono impegnati sulle piste da sci, particolare rilievo è stato dato in questo periodo alle attività tenute nel reggiano, a Cerreto Laghi, dove i militari sono impiegati per vigilare sulla sicurezza degli sciatori e dei frequentatori in generale. Un tema di attualità vista la tragedia accaduta in Val di Susa, con la piccola Camilla Compagnucci, 9 anni, morta a causa delle conseguenze di un violento incidente proprio sulle piste, ma non solo, ricordiamo purtroppo anche la morte di Michele Spada, vittima di un incidente sul Monte Blumone nel bresciano, a 2843 metri sul livello del mare, tra la Vallesabbia e la Vallecamonica ed Emily Formisano, la bimba di 8 anni deceduta a seguito di un incidente con lo slittino sull’altipiano del Renon, nelle Alpi Sarentine in provincia di Bolzano

Leggi anche:  VIDEO: ARRESTATI FALSI CARABINIERI PER FURTI E RAPINE IN ABITAZIONI.

Nel reggiano, i militari della stazione di Collagna, al lavoro anche con la motoslitta, hanno già effettuato 15 interventi, sia in aiuto a persone in difficoltà sia in aiuto a sciatori infortunatisi sulla neve. Un impegno che ovviamente, assieme al personale della Croce Rossa, proseguirà anche nei prossimi giorni, visto che la stagione a Cerreto Laghi sta entrando nel vivo proprio ora.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Tra la gente, per la gente": ecco il nome della nuova attività che coinvolge i Carabinieri
Prossimo articolo"Pronto, sono Papa Francesco": il vescovo riceve in Vaticano la famiglia che ha perso due anni

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.