Condividi

Sono rimasti miracolosamente indenni i due agenti della Polizia Stradale che l’altra notte sono rimasti vittima di un grave incidente. Un tir ha infatti tamponato con violenza la macchina sulla quale gli assistenti capo Loris Casale e Domenico Carcione stavano viaggiando, impegnati in servizio di pattugliamento lungo la corsia sud dell’A1, nel tratto compreso tra Cassino e San Vittore del Lazio.

LA DINAMICA

L’impatto è avvenuto poco dopo le 5 del mattino e con grande probabilità a seguito di un colpo di sonno da parte dell’autista del mezzo pesante che si è immediatamente fermato per allertare i soccorsi. In pochi minuti sul posto sono arrivati i colleghi di turno dei due agenti, il personale dell’Ares 118 ed i Vigili del Fuoco. I poliziotti, nonostante la potenza dello schianto, hanno riportato solo delle fratture scomposte agli arti superiori.

L’incidente della scorsa notte ha riportato la memoria indietro nel tempo, al marzo del 2000 quando, sempre lungo le corsie dell’A1, nello stesso tratto dov’è avvenuto il tamponamento, a perdere la vita furono il sovrintendente Alessandro Pontarelli di Esperia e l’agente scelto Leonardo Izzo di Teano, entrambi in servizio presso la sottosezione A1 della Polizia Stradale di Cassino.
I due validi tutori dell’ordine erano fermi ad piazzola di sosta dove stavano controllando un mezzo pesante. Su di loro, riporta Fanpage, si schiantò una Opel Astra Station Wagon fuori controllo. Morirono entrambi sul colpo.

Alla loro memoria è stata dedicata la palazzina che in questura a Frosinone ospita gli uffici e la sala operativa della Polizia Stradale.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAddio all’assegno di mantenimento all’ex: in arrivo la nuova legge
Prossimo articoloAgrigento, testimone di Geova litiga, cade e si rompe il femore: muore rifiutando la trasfusione