Condividi

Salerno – E’ precipitato giù nel vuoto da 9 metri di altezza dall’appartamento in cui viveva con la famiglia. E’ finita così, nel modo più tragico ed inaccettabile possibile la vita di un ragazzo di appena 14 anni. L’episodio si è verificato ad Aquara, nel salernitano, la scorsa notte: un tragico suicidio, pare – con il giovane che si sarebbe tolto la vita lanciandosi dalla finestra di casa. A scoprire quanto era accaduto è stato il padre della vittima, che lo ha subito portato in ospedale ma per lui non c’era più nulla da fare: al momento del fatto in casa c’erano solo i suoi genitori, rimasti sgomenti per l’accaduto come tutta la comunità.

Sulla tragedia indagano i carabinieri della Compagnia di Agropoli, coordinati dal capitano Francesco Manna: non si esclude nessun movente, nemmeno quello di una possibile delusione d’amore, ma finora non sono stati rinvenuti indizi (tipo un biglietto) che possano chiarire i motivi del gesto.

Incredula e sotto choc la comunità di Aquara. “Il dolore e la tristezza mia personale e della nostra comunità è davvero enorme. Conoscevo il giovane, era un ragazzo serio e solare – ha commentato il sindaco di Aquara, Antonio Marino

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBatte il tumore al cervello e torna in campo: tutto lo stadio in piedi per Damiano
Prossimo articoloTorino, la sentenza che fa discutere: se picchia ogni tanto la moglie "non si parla di maltrattamento"