Trascorre 1000 giorni in carcere per abusi sui figli mai commessi, risarcito con 400 mila euro

Era stato condannato in via definitiva a 11 anni di carcere per un’accusa grave e infamante: aver abusato dei suoi figli. Ma, dopo anni, le presunte vittime hanno ritrattato le accuse, portando così all’assoluzione del padre. Protagonista della vicenda Saverio De Sario, di origini sarde ma residente per molti anni a Brescia: secondo le accuse mosse anni fa dall’uomo dai suoi due figli, che all’epoca avevano 9 e 12 anni, l’uomo ha trascorso oltre 1000 giorni in carcere da innocente.

Dopo la ritrattazione dei suoi due figli, che avevano detto di aver mentito perché istigati dalla loro madre, ex moglie dell’uomo, De Sario ha ottenuto la revisione del processo e nell’aprile dello scorso anno è finalmente tornato in libertà. Ma da allora ha iniziato a combattere la sua battaglia per ottenere giustizia. L’uomo, assistito dall’avvocato bresciano Massimiliano Battagliola, aveva chiesto un risarcimento di un milione e mezzo di euro. La corte d’appello di Perugia, però, ha stabilito per l’uomo un risarcimento di 400mila euro: “Valuteremo il ricorso in Cassazione perché ci aspettavamo di più”, ha commentato il legale di De Sario.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche