Condividi

Gestire i capricci: lo sfogo di un papà
“Sono bloccato in macchina con la mia bambina piccola. Siamo usciti per cenare in famiglia e lei ha avuto un crollo nervoso perché la sua mamma non le ha lasciato tirare delle strisce di pollo.

Quindi ha cominciato a gridare e a gridare, a dare calci e dal momento che ero l’unico ad aver finito il pasto ho avuto il piacere di trascinarla fuori dal Red Robin.

L’ho portata attraverso il bar e tutti mi hanno fissato, la maggior parte di loro non aveva figli presumo. Nessuno con bambini mi avrebbe rivolto quello sguardo diretto, le labbra increspate, uno sguardo che diceva: “se non riesci a controllare tua figlia è meglio che non la porti fuori!”.

 

Lei ha 2 anni e ci vorranno ancora anni prima di poterle insegnare come ci si comporta in pubblico e l’unico modo in insegnarglielo è di portarla fuori e di mostrarle cosa è giusto e cosa no.

Dal dire no un milione di volte, lasciarle avere una crisi e dirle di nuovo no.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAir Force Renzi, lo sfregio agli italiani: quanto costa mantenerlo (al giorno)
Prossimo articoloCHAMPIONS LEAGUE, IL BARCELLONA HA COMPIUTO LA PAZZESCA IMPRESA