Condividi

Un ventiduenne di origine senegalese è ai domiciliari: non si era fermato a un controllo ed è stato inseguito per 15 chilometri. Si è fermato quando è finita la benzina

Un inseguimento folle durato oltre 15 km dopo essere fuggito ad un posto di controllo dei Carabinieri, protagonista un giovane senegalese 22enne residente a conegliano e risultato poi con precedenti. Il ragazzo si è fermato solamente una volta finita la benzina, ma per sfuggire al posto di controllo ha rischiato di investire i militari in servizio

Il giovane si è poi capito essere fuggito alla vista della pattuglia perchè sprovvisto di patente (mai conseguita), dunque arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. La sua fuga – spiega il corriere del veneto – è iniziata poco dopo le 5 di lunedì quando i carabinieri di Treviso hanno visto sfrecciare un’Audi A3. Hanno alzato la paletta, ma il conducente non si è fermato, innescando così un lungo un lungo inseguimento fino a Ponte della Priula dove il fuggitivo si è trovato la strada sbarrata da una pattuglia dei militari di Susegana.

Leggi anche:  Pino secolare si abbatte sull'auto di mamma e 2 figlioletti

Nonostante questo non si è fermato ma è passato tra il guardrail e la gazzella rischiando di investire i militati. Uno dei due carabinieri ha sparato a scopo intimidatorio per fermare il mezzo, senza comunque colpire né l’auto né il conducente. L’inseguimento è finito nel centro di Susegana, pochi chilometri dopo, quando l’Audi ha finito il carburante. Insieme al conducente c’era il proprietario dell’auto che, ignaro che il coetaneo non avesse la patente di guida. Avendo bevuto, gli aveva chiesto di guidare. Il senegalese è stato messo agli arresti domiciliari a disposizione della magistratura

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteScoperta una nuova droga killer, è allarme, porta alla pazzia ed è letale: "più economica dellʼeroina"
Prossimo articolo"Elezioni Sardegna, vince il Centrodestra": per le proiezioni il vantaggio di Solinas non è recuperabile

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.