Condividi

Lʼepisodio raccontato da tgcom24 è accaduto a Castelfranco Veneto. La mamma è stata difesa da unʼaltra donna

Offesa e insultata da una donna per aver allattato il figlio seduta in un bar. E’ successo a Castelfranco Veneto, nel Trevigiano. La mamma, a detta di alcuni testimoni, stava soltanto con un seno scoperto, senza alcuna ostentazione o atteggiamenti che potessero offendere il decoro. A difenderla dall’aggressione verbale è stata un’altra donna. Non sono mancate, poi, le polemiche, su Facebook, sul gruppo cittadino.

“In un mondo in cui ci sono donne in reggiseno che ballano in prima serata, pubblicità di donne in atteggiamenti sexy e quant’altro, cartelli pubblicitari appesi sulle strade, come si può considerare una mamma che allatta in pubblico un gesto di cattivo gusto?”, si è chiesta una giovane che ha raccontato sui social l’episodio.

Con il passare delle ore però emergono diversi particolari e li riporta il sito online OggiTreviso:

Il fatto è confermato (…) e la signora in questione, forse, potrebbe essere stata bersaglio di questo attacco anche per ragioni ancor più gravi. I testimoni interpellati (di cui non riporteremo i nomi rispettando la loro volontà di non comparire) hanno precisato che la mamma era una signora di colore e più d’uno ha ipotizzato che se ad allattare in pubblico fosse stata una donna caucasica probabilmente non sarebbe stata attaccata in maniera così irruenta e maleducata, tra l’altro senza nessun riguardo nemmeno verso il piccolo che si è spaventato sentendo alzare la voce

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteInps, Tridico dopo le critiche su Facebook: "Lʼoperatrice social finisce in ospedale per stress"
Prossimo articoloArriva la notizia più attesa: il piccolo Alex è guarito: "Il suo sistema immunitario è sano". L'esito dopo il trapianto dal papà

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.