Condividi

OSTIA, TROMBA D’ARIA SULLA SPIAGGIA, I BAGNANTI: «UNA SCENA APOCALITTICA»

Una tromba d’aria si è abbattuta su Ostia intorno alle 14.45 sul lungomare Amerigo Vespucci, all’altezza dello stabilimento Zenit, provocando una decina di feriti.

Il fenomeno è stato improvviso, tanto da cogliere impreparati i bagnanti che affollavano il litorale romano. Ombrelloni e sdraio sono volate colpendo diverse persone. Fra queste, una decina sono rimaste ferite.

È intervenuto il 118 con un’automedica e quattro ambulanze. Per evitare il sovraffollamento del pronto soccorso del Grassi, al quale si sono rivolti molti bagnanti, i pazienti sono stati trasportati anche in altri ospedali.

Quattro persone sono state medicate sul posto, 2 persone con traumi cranici sono stati portati a Ostia in codice giallo, una persona con un trauma toracico è stata trasportata a Pomezia, sempre in codice giallo. Altri 3 pazienti, con leggere contusioni, sono stati portati al Sant’Eugenio in codice verde.

I bagnanti dicono di non aver visto arrivare la tromba d’aria, ma che la stessa si sarebbe formata sulla spiaggia.

Messaggero

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteElefante spunta tra le auto a Porto Cesareo. Perplessità tra i passanti
Prossimo articoloIl piano di Sergio Mattarella per un Gentiloni-bis