Lo schianto e il buio. “Robi” se l’è portato via la strada, in un giorno come tanti

Incidente a Rozzano, schianto in moto: morto a 23 anni Robert Corvetto

Si è schiantato contro la portiera sinistra di un’auto che stava svoltando per entrare in un parcheggio. Poi, inevitabilmente, dopo un volo di diversi metri, è piombato sull’asfalto. E lì è rimasto, purtroppo privo di vita.

È morto così Robert Corvetto, ragazzo di ventitré anni residente a Quinto de’ Stampi, che mercoledì pomeriggio ha perso la vita in un tragico incidente avvenuto verso le 17 a Rozzano, nella frazione Ponte Sesto.

Il giovane, secondo quanto finora ricostruito dalla polizia locale, percorreva via Buozzi – dove attualmente ci sono lavori in corso e restringimenti di carreggiata – a bordo del suo scooterone Yamaha X Max. Poco prima dell’incrocio con via Ariosto – per cause ancora da accertare – è avvenuto lo schianto con una Hyundai guidata da un cinquantatreenne, che sembra stesse cercando di svoltare a sinistra.

L’impatto, violentissimo, non ha lasciato nessuno scampo a Robert, morto praticamente sul colpo. Ferite lievi, invece, per il guidatore, finito in ospedale soprattutto per lo shock.

Molto conosciuto a Ponte Sesto, il ventitreenne è stato ricordato da tanti amici su Facebbok. “Si è aggiunto un angelo al paradiso – si legge in uno dei messaggi più condivisi sui social -. Continuerai a vivere nel nostro cuore . Riposa in pace Robi”. “Non ci sto credendo ancora – scrive un altro amico -. Più penso a come è successo e più mi dico che non è possibile che te ne sei andato via così. Non te lo meritavi fratello, non te lo meritavi”. “Incredibile – gli fa eco un altro – come un attimo ti possa portare via da tutto. Ciao Rob”.