Condividi

ZERMEGHEDO, Vicenza. È il più ingente sequestro di sostanze stupefacenti mai avvenuto nel Vicentino, e per valore economico uno dei più importanti in Italia. All’interno di un container arrivato in una ditta di Zermeghedo, sono stati trovati 690 chilogrammi di cocaina in cristalli, di un elevato grado di purezza. Il carico di pellami, sotto ai quali era nascosta la droga, sarebbe giunto per errore in un’azienda. Il titolare, scoperta la “neve”, ha subito avvisato il 112 facendo accorrere le pattuglie. Lo stupefacente sequestrato vale una fortuna: dalle prime stime, almeno 70-80 milioni di euro. Si indaga sulla criminalità organizzata.

Sulla vicenda vige il massimo riserbo e, al momento, si possono solo fare supposizioni. Sicuramente qualcuno ha commesso il fatale errore di sbagliare l’assegnazione del container, arrivato in Portogallo dal Brasile, mandando così in fumo il lucrosissimo traffico.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDefinitivo: chi usa i permessi della Legge 104 non per assistere il disabile viene licenziato
Prossimo articoloAlessia e Martina uccise dal papà Carabiniere: 10mila rose di lana in ricordo delle sorelline