Condividi

CARA 4

Ieri pomeriggio, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un pregiudicato 42enne di origini campane che, al telefono, spacciandosi per un avvocato, aveva cercato di raggirare un’anziana signora del luogo, con la solita scusa dell’indennizzo per un sinistro stradale in cui era rimasto coinvolto il figlio.
L’81enne vittima, in un primo momento, ha creduto alle parole dell’interlocutore che, per rincarare la dose, aveva riferito di essere in compagnia di militari dell’Arma pronti a procedere all’arresto del figlio qualora non fosse stava immediatamente versata la cifra di tremila euro.
Nella circostanza, la donna ha ammesso di disporre solo di 500 euro, aggiungendo di essere pronta a consegnarli a chiunque si fosse presentato per la riscossione. Nel corso della trattativa, però, è inaspettatamente giunto presso l’abitazione della madre il figlio, che ha subito fiutato l’inganno e con il suo cellulare ha attivato la locale Stazione Carabinieri. A quel punto i militari, attraverso le indicazioni fornite dall’uomo, hanno organizzato l’intervento, bloccando l’emissario immediatamente dopo la consegna del denaro, che è stato restituito all’avente diritto.
Il malfattore è stato arrestato per truffa aggravata ed ora è detenuto a “San Vittore”.

Roma, 7 marzo 2016

fonte Arma dei Carabinieri

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLite tra stranieri: denunciati dalla Polizia di Stato
Prossimo articoloLadri d'auto "hi-tech" arrestati dai Carabinieri