Tumore: scoperto il meccanismo biologico alla base della prolificazione cellulare

“Ci siamo resi conto da subito – continua Ballabio – di essere di fronte a un meccanismo di “pulizia” delle nostre cellule assolutamente nuovo e finemente regolato, potenzialmente sfruttabile per evitare l’accumulo di sostanze tossiche tipico di svariate malattie degenerative, di origine genetica ma non solo”.

I lisosomi funzionano quindi come veri e propri termovalorizzatori.

Il loro compito è degradare le molecole già utilizzate e ormai inutili per ricavarne energia in caso di necessità. Un meccanismo fondamentale quando non mangiamo o quando svolgiamo esercizio fisico prolungato. In presenza di cibo, invece, non si attiva tale via metabolica. Il nuovo studio dimostra che se questo meccanismo si inceppa restando sempre attivo, in pratica favorisce la crescita tumorale.

I ricercatori del Tigem hanno quindi dimostrato, in questi studi preliminari, come diversi tipi di cellule tumorali (tumore della pelle, tumore del rene e tumore del pancreas) vengono bloccate inibendo proprio il meccanismo relativo ai lisosomi. Si tratta dunque di una scoperta che è destinata a rivoluzionare le terapie anti-tumorali suggerendo una nuova strategia per la lotta al tumore.

NanoPress

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche