Condividi

Ancora bersaglio di vandali la Fontana di Trevi. Ieri sera una pattuglia del I Gruppo Centro, in servizio di controllo davanti al monumento, ha fermato un cittadino di nazionalità tunisina di 39 anni,

residente in Germania, intento ad incidere con una chiave le iniziali del suo nome su uno dei colonnotti che circondano la parte superiore della fontana.

L’uomo è stato denunciato per danneggiamento al patrimonio artistico. Lo riporta Il Messaggero.

A Luglio, Un turista brasiliano di 17 anni era stato sorpreso dai carabinieri di Roma mentre incideva con una pietra acuminata l’iniziale del suo nome, la lettera “G”, su una delle pareti interne del Colosseo.

I militari del Comando piazza Venezia e della Compagnia speciale lo avevano denunciato a piede libero con l’accusa di danneggiamento aggravato.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMeteo, ancora maltempo in tutto il Centro-Sud. Diramata l'allerta meteo in diverse regioni
Prossimo articoloLegittima difesa, il testo è pronto: in casa propria è sempre ammessa