Turchia, calciatore uccide il figlio di 5 anni malato di Coronavirus: “Non lo amavo”

Il calciatore turco Cevher Toktaş è stato arrestato per aver soffocato il figlio di 5 anni Kasim, malato di Coronavirus. Sembrava una crisi respiratoria, di quelle fatali tipiche del Covid-19. Ci sono voluti undici giorni per scoprire l’agghiacciante verità: non è stato il virus ad uccidere il bambino di cinque anni, ma lo stesso padre.
Agli agenti che lo hanno interrogato ha spiegato: “Non lo amavo”.

L’OMICIDIO

Kasim aveva la febbre alta da circa due settimane, ma la famiglia aveva preferito tenerlo a casa per timore di un contagio in ospedale. Poi la decisione.
Toktas e il bambino vengono messi in quarantena all’ospedale pedriatrico di Bursa. Il 23 aprile improvvisamente il padre chiama a raccolta i medici perché il bambino aveva una crisi respiratoria: il piccolo viene portato in rianimazione, invano. Il giorno dopo si sono svolti i funerali ed essendo le crisi respiratorie tipiche del Coronavirus, nessuno sospettava nulla.

LA CONFESSIONE

Il 4 maggio arriva la confessione dell’uomo: ”Gli ho premuto il cuscino sul viso per un quarto d’ora. Annaspava, ma ho continuato fino a che è morto”. Secondo il tabloid Sabah, Toktaş ha parlato di ”un esaurimento nervoso quando siamo rimasti soli nella stanza, due ore dopo il ricovero”.
Poi l’improvviso rimorso: ”Quando un’ora e mezza dopo mi hanno comunicato la sua morte, ho telefonato a mia moglie, ma non ho detto né a lei né a mio padre che l’avevo ucciso io. Il 4 maggio, mentre ero a casa con mia moglie, ho ripensato all’accaduto e mi sono sentito turbato. Sono uscito dicendole ‘ho del lavoro da fare’ e sono andato alla polizia. Non ho mai amato mio figlio minore da quando è nato, e ho detto la verità. La morte di mio figlio non è frutto di negligenza medica, l’ho ucciso io”.

Il calciatore è stato immediatamente arrestato e adesso rischia una condanna all’ergastolo. Ma lui continua ad assicurare: ”Io non ho problemi mentali, o nessun problema in assoluto. Non ho nessun problema con mia moglie e con l’altro figlio”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche