Condividi

Sembra la trama di un film horror e invece è un fatto accaduto davvero. La vittima è una turista inglese che si trovava in vacanza a Maronia, in Grecia, nella regione nord orientale di Rodopi.

La donna, un’insegnante  di Oxford in pensione, era andata a visitare  il sito archeologico di Mesimvria, vicino alla spiaggia di Petrota. Poi aveva deciso di tornare al suo albergo a piedi, da sola. Gli ultimi a vederla dunque sono stati i bagnanti che si trovavano in quel punto. Erano le 16.30 circa.

Poco dopo la donna chiamava disperata la sua famiglia.

Era l’ultima telefonata della sua vita, l’ultima volta che comunicava coi suoi cari. Disperata, sanguinante e sotto choc spiegava in qualche modo ai suoi parenti di essere

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRoma, nella caserma dei carabinieri apre un asilo nido: "Presto ci saranno in tutta Italia"
Prossimo articoloLuglio 1993. A Mogadiscio fu strage di soldati Italiani: un doveroso ricordo