Nuovo Tutor Vergilius sulle autostrade: valanga di multe sull’esodo delle vacanze

E’ pronto per il debutto il nuovo sistema tutor per la società Autostrade si accende giusto in tempo per uno dei fine settimana più caldi per l’esodo dei vacanzieri, con il bollino rosso che contrassegna il traffico del venerdì pomeriggio e poi di sabato e domenica (per tutto il giorno). Lo spiega dettagliatamente Valeria Arnaldi in un articolo sul MEssaggero

Le prime 25 collocazioni interesseranno proprio i tratti più trafficati in vista delle partenze, poi poco per volta si apriranno gli occhi elettronici anti-furbetti della velocità anche nelle altre solite postazioni. Ma gli esperti promettono:

“Questo tutor sarà implacabile”. Cambia infatti il software, che non punta più sulla sola individuazione delle targhe dei veicoli che commettono l’infrazione di viaggiare al di sopra della velocità media tra i due punti di rilevazione.

Ora gli automobilisti indisciplinati si vedranno fotografare proprio l’intero veicolo, che così diventa verosimigliante con quello del proprietario cui giungerà la contestazione. Il nuovo sistema informativo SICVe-PM per il controllo della velocità che usa la tecnologia PlateMatching è studiato per consentire una scansione più rapida e precisa e una più veloce trasmissione dei dati.

Il precedente sistema portava a cestinare circa il 4% delle infrazioni, proprio per l’impossibilità di leggere con certezza la targa, specie quando straniera o sporca. Stavolta l’affidabilità del metodo nell’individuazione dei veicoli in infrazione, dall’azienda produttrice è indicata superiore al 99%.

Risultati immagini per tutor vergilius

La metodologia usata si basa su un approccio statistico “caratterizzato dalla bassa probabilità di confondere due veicoli in transito in un determinato tratto autostradale in un breve e ben determinato arco temporale”.

I tutor in funzione precedentemente erano stati spenti a fine maggio scorso, dopo la pronuncia della Corte d’Appello di Roma che ha rigettato l’istanza di Autostrade per l’Italia per la sospensione degli effetti della sentenza del mese prima sull’uso del sistema Sicve-Tutor sulla rete autostradale.

La Corte aveva dato ragione a un’azienda di Greve in Chianti, titolare del brevetto, che nel 2006 aveva fatto causa alla Società. Tra le prime tratte autostradali interessate, figurano la A1 Milano-Napoli (con variante di valico), la A10 Genova-Ventimiglia, la A14 Adriatica, la A16 Napoli-Canosa, la A24 Roma-Teramo e la A25 Torano-Pescara.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche