Condividi

puliziaforno

Ci sono prodotti per la pulizia del forno che contengono molti solventi chimici pericolosi, per questo è importante sapere come pulire il forno in maniera naturale.
In tema di lavori domestici, come pulire il forno è una di quelle incombenze che chiunque eviterebbe volentieri di svolgere. Incrostazioni, sporco ostinato, grasso e tracce di unto richiedono tempo e olio di gomito, per non parlare dei prodotti chimici nocivi e inquinanti a cui spesso si ricorre per risparmiare tempo. Metodi sicuramente efficaci, ma poco ecologici e pericolosi per la salute, visto che possono essere inalati sotto forma di vapori o addirittura ingeriti assieme agli alimenti se non rimossi perfettamente dalle superfici.

Per quanto spiacevole e faticosa che sia, però, la pulizia del forno può essere eseguita con 4 ingredienti naturali ed ecologici che sicuramente non mancano mai in casa: bicarbonato di sodio, aceto, limone e sale. Con l’ausilio di questi prodotti – economici, oltre che sicuri per la salute e l’ambiente – è possibile sgrassare a fondo, eliminare i cattivi odori e ridare brillantezza alle superfici senza troppa fatica.
Ecco dunque tante idee su come pulire il forno e mantenerlo sempre sgrassato e brillante in modo tutto naturale utilizzando detergenti ecologici e facili da realizzare direttamente a casa nostra:

Acqua e sale.
Amalgamate 1/2 litro d’acqua con 250 gr di sale grosso fino a ottenere un composto denso e omogeneo. A questo punto applicatelo con una spugnetta sulle incrostazioni e le macchie di bruciato e lasciate agire per circa 15 minuti. Risciacquate con un panno umido.

Sale e aceto.
Per ottenere un detergente naturale sgrassante ma anche anti-odore potete sostituire l’acqua con l’aceto emiscelare ½ litro di aceto di vino bianco con 250 gr di sale. Quando il sale sarà completamente sciolto, trasferite la miscela in un vaporizzatore e spruzzate a forno tiepido cercando di raggiungere anche i punti più nascosti e difficili da raggiungere.

Fate asciugare e raffreddare il forno. Rimuovete i residui di sale rappreso con una spugna e ultimate la pulizia con un panno morbido.

Bicarbonato e sale.
Per ottenere un efficacissimo detergente naturale per la pulizia del forno è sufficiente una tazza di sale, una di bicarbonato e una di acqua. Stendete l’impasto ottenuto miscelando i tre ingredienti su tutta la superficie del forno e lasciate agire per un’ora. Trascorso questo tempo, potrete rimuovere con un panno tutto il grasso e i residui di cibo senza alcuna fatica. Risciacquate velocemente con un panno umido e il gioco è fatto.

Bicarbonato e aceto.
Dopo aver spruzzato l’aceto di vino bianco nel forno, cospargete le superfici tiepide di bicarbonato di sodio e lasciate agire per mezzora. La reazione chimica innescata farà letteralmente ‘staccare’ e lo sporco che potrete rimuovere con una spugna abrasiva imbevuta in acqua tiepida e bicarbonato.

Acqua e limone.
Se lo sporco è più ostinato che mai, quello che vi serve è un detergente naturale a base di acqua e succo di limone. Mettete in una teglia dai bordi alti il succo di 3 limoni grandi e aggiungete un po’ di acqua. Infornate per circa mezzora a 180° così che l’evaporazione dell’acqua miscelata al limone sgrassi le pareti del forno. A questo punto spegnete il forno, lasciate raffreddare per il tempo necessario e inzuppate un panno nel succo rimasto. Procedete, dunque, con la normale pulizia del forno e completate con un abbondante risciacquo. Se notate qualche residuo di sporco, trattatelo con direttamente con una metà dei limoni spremuti.

Acqua e aceto.
Lo stesso identico procedimento può essere replicato sostituendo il succo di limone con un bicchiere di aceto bianco o di mele. Fate bollire il tegame di acqua e aceto per un quarto d’ora ed estraete la teglia dal forno. Procedete pulendo il forno con un panno imbevuto in una miscela di acqua e 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio.

Pulire il forno in modo naturale è davvero facile ed economico, ma il nostro consiglio è di non lasciare che l’elettrodomestico diventi troppo sporco, ma di curarne la pulizia almeno una volta a settimana con uno dei rimedi ecologici che vi abbiamo suggerito. In questo modo avrete un forno sempre pulito e profumato, con zero fatica  e zero prodotti nocivi, ma tanto risparmio!

27 marzo 2016

fonte tuttogreen

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCanone RAI in BOLLETTA? Scarica QUI il MODULO per non pagarlo
Prossimo articoloCASA, ADDIO MUTUO. LA NUOVA LEGGE CAMBIA LE REGOLE. ECCO COME FUNZIONA