Condividi

SOS1306503Olbia, 20 agosto 2013 – È stato arrestato e dovrà rispondere di omicidio colposo plurimo, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza, Pietro Angelo Carbini, il 47enne di Badesi che, lunedì, sulla strada del Nord Sardegna, a bordo di un’Auti TT, ha investito una coppia di turisti lombardi, Carlo Ceppi e Fiorella Ratti, entrambi di 55 anni e residenti a Giussano (Monza).

Carbini, uscendo da una curva, ha investito i coniugi in sella alla loro moto. Secondo quanto riferito dai carabinieri l’uomo, che viaggiava in auto con due amici di Santa Maria Coghinas, si era messo al volante con un tasso alcolemico triplo rispetto al limite consentito dalla legge.

OMISSIONE DI SOCCORSO – È stata inoltre confermata la prima ricostruzione dei fatti, secondo la quale Carbini si sarebbe allontanato dal luogo dell’incidente senza prestare soccorso ai feriti, neanche ai suoi amici. Uno in particolare, Giorgio Manca, si trova all’ospedale di Sassari con un serio politrauma. Per questi motivi l’autorità giudiziaria ha disposto per Carbini lo stato di detenzione in ospedale a Tempio Pausania, dove si trova ricoverato da lunedì. Le figlie dei due turisti raggiungeranno la Sardegna, in attesa che le salme, a disposizione dell’ autorità giudiziaria, possano tornare a casa per le esequie.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMadre ubriaca, in auto con i tre figli piccoli
Prossimo articoloBancomat, presa ''banda della forchetta''