Condividi

Potrebbe essere una lite condominiale il motivo, quanto mai banale, della tragedia avvenuta questo pomeriggio a Roma, in un palazzo in via Raffaele Stasi, zona Due Ponti. Tre persone sono morte: due, una coppia di coniugi cinquantenni, sono stati uccisi a colpi di pistola e i loro corpi sono stati trovati nell’androne del palazzo, a pochi metri dall’ingresso del loro appartamento a piano terra.

Poco dopo la scoperta del terzo cadavere, che secondo i carabinieri del nucleo investigativo di via in Selci e della compagnia Trionfale, che indagano sull’accaduto, sarebbe l’assassino dei coniugi. Si tratta di un loro vicino di casa, che si sarebbe suicidato sparandosi con la stessa arma usata per freddare la coppia. Il suo cadavere è stato infatti trovato all’interno del suo appartamento: l’uomo aveva l’arma ancora in pugno.

La tragedia, avvenuta intorno alle 15.30 di oggi, avrebbe come movente una lite condominiale. Secondo alcuni condomini del palazzo in via Stasi i dissidi tra i vicini di casa erano a quanto pare frequenti. Proseguono comunque le indagini dei carabinieri su quanto accaduto.

fonte Fanpage

Roma, 28 ottobre 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMonete rare: ecco le lire italiane che VALGONO UNA FORTUNA.
Prossimo articolo'Chip sottocutaneo obbligatorio anche in italia. Entro due anni tutti lo dovranno avere'. Ma è...