Dalla vostra parte: Chafik Elketani investì e uccise nel 2010 otto ciclisti, oggi è libero

Dalla vostra parte: Chafik Elketani investì e uccise nel 2010 otto ciclisti, oggi è libero

Drogato, ubriaco e senza patente, non ha scontato nemmeno un anno per ogni vittima

Oltre al danno, la beffa. La tragedia di Lamezia Terme si è conclusa con solo cinque anni di carcere per il ventunenne. Un’ingiustizia che Gennaro, il fortunato superstite di quel giorno, non riesce a tollerare, come spiega ai microfoni di Retequattro: “Non riesco nemmeno a descrivere la rabbia che ho dentro per questo ragazzo che ha ucciso otto miei amici e mio fratello”. Chafik Elketani era alla guida di una Mercedes, senza patente e in condizioni che concorrono soltanto ad aggravare l’accaduto, ma per i parenti ha già scontato la sua pena. La rabbia di chi ha perso un amico o un parente su quella strada, però, resta.

GUARDA

tgcom24

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche