Giuseppe Conte: “Chiusa ogni attività non necessaria in tutta Italia”

“Rallentiamo il motore produttivo del paese ma non lo fermiamo. E’ una decisione non facile ma ci predispone ad affrontare la fase più acuta del contagio. Una decisione necessaria oggi per contenere quanto più possibile la diffusione dell’epidemia. L’emergenza sanitaria sta tramutando in piena emergenza economica. A voi tutti dico: lo Stato c’è, lo Stato è qui”, aggiunge.

“Il governo interverrà con misure straordinarie che ci consentiranno di rialzare la testa e ripartire quanto prima. Mai come ora la nostra comunità deve stringersi forte come una catena a protezione del bene più importante: la vita. Se dovesse cedere un solo anello, questa barriera di protezione verrebbe meno, esponendoci a pericoli più grandi, per tutti”, dice Conte.

“Le rinunce che oggi sembrano un passo indietro domani ci consentiranno di prendere la rincorsa e tornare presto nelle nostre fabbriche, negli uffici, nelle piazze, tra le braccia di parenti e amici. Stiamo rinunciando alle abitudini più care, lo facciamo perché amiamo l’Italia ma non rinunciamo a coraggio e speranza nel futuro. Uniti ce la faremo”, conclude.

fonte: Adnkronos



Potrebbero interessarti anche