Condividi

Brescia – Dal controllo in strada, al blitz nell’abitazione dove attualmente risiede il passo è stato piuttosto breve. L’uomo, un 50enne tunisino, irregolare e pregiudicato, è stato fermato dagli agenti della Locale di Brescia giovedì pomeriggio in piazzale Garibaldi: ufficialmente disoccupato e nullatenente, girava con ben 800 euro in contati. Agli agenti non ha saputo fornire una risposta convincete alla domanda su come mai fosse in possesso di così tanti soldi, così è scattato il blitz nella casa dove risulta risiedere.

La spiegazione è arrivata proprio durante la perquisizione: nell’appartamento gli agenti hanno scovato due chili e mezzo di eroina e due etti di cocaina, oltre ad altri soldi: ben 5800 euro in contanti. La droga era destinata al mercato cittadino, avrebbe dovuto soddisfare la richiesta delle piazza ‘calde’: la stazione ferroviaria, via Milano e il quartiere Carmine.

Per il 50enne sono ovviamente scattate le manette e si sono aperte le porte del carcere cittadino. Visto il discreto quantitativo di droga scovata, gli inquirenti ritengono che l’uomo fosse il tramite tra i grossisti e i pusher di strada. Le indagini sono quindi destinate a continuare, per risalire ai fornitori del tunisino.Fonte: BRESCIATODAY

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFsp, Federazione Sindacale di Polizia: "post fuorviante del centro sociale, colleghi insultati e con 30 giorni di prognosi"
Prossimo articoloEcco l'arsenale degli anarchici fermati dalla Polizia: "pericolosissimi componenti del blocco nero"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.