“Un altro eroe ha perso la vita per la sicurezza di tutti”

Aveva 37 anni Pasquale Apicella, l’agente scelto di Polizia morto nel tentativo di bloccare gli autori di un tentato furto in banca a Napoli. Pasquale, scrive Huffingtonpost Italia, lascia la famiglia.

Aveva una moglie e due figli: il più grande di sei anni, il più piccolo pochi mesi appena.

In Polizia dal dicembre dal 2014 -spiega ancora l’huffingtonpost – è stato prima all’ufficio del personale della Questura di Milano. Dal giugno 2016 ha lavorato al commissariato Trastevere e dall’ottobre 2017 era a Napoli, prima al commissariato Scampia e successivamente, dal dicembre 2019, al commissariato di Secondigliano.

I Messaggi di cordoglio

“Un dolore immenso per tutti noi. La polizia di Napoli è accanto alla famiglia del collega” ha detto il Questore di Napoli Alessandro Giuliano.

“Sentimenti di profondo dolore e cordoglio alla famiglia L’agente è stato ucciso a Napoli nel caso di vittime di un colpo in banca”, scrive invece in una nota il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo appresa la notizia dell’accaduto. “solidarietà e commossa vicinanza a tutti gli uomini e le donne della Polizia di Stato”, augurando “una pronta guarigione al collega ferito”

LEGGI ANCHE: 37 anni e due figli, chi era Pasquale Apicella, il poliziotto caduto a Napoli

“In giornate che vedono impegnate le forze di polizia nei controlli per il contenimento del coronavirus, la Polizia continua l’attività di controllo a presidio di legalità contro la criminalità, pagando un prezzo altissimo con la perdita di un suo uomo”. ha dettil il Capo della Polizia Franco Gabrielli, esprimendo il suo rammarico per l’accaduto, e manifestando la sua vicinanza ai familiari di Pasquale Apicella. Gabrielli ha anche augurato la pronta guarigione all’altro componente della volante, l’assistente capo della Polizia Salvatore Colucci, rimasto ferito.

LEGGI ANCHE: Agente scelto, 37 anni. Chi è il poliziotto caduto in servizio a Napoli questa notte

Domenico Pianese (Coisp) “Un altro eroe morto per sicurezza di tutti”

“La Polizia di Stato perde un altro valido e giovane agente nello svolgimento del proprio lavoro, questa volta a Napoli, durante il tentativo di sventare una rapina a un istituto bancario. Esprimiamo tutta la nostra vicinanza alla famiglia che ha subìto questa immane tragedia”. Così Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp.

LEGGI ANCHE: Furto nella notte: muore un poliziotto di 37 anni, grave un collega

“Pasquale Apicella aveva chiesto e ottenuto il trasferimento presso il commissariato di Secondigliano per realizzare il suo sogno di lavorare in una volante e difendere così i cittadini da una criminalità che a Napoli è solo apparentemente sopita. Come altri colleghi, il suo impegno e il suo sacrificio lo rendono un eroe contemporaneo e un esempio da seguire. Ci auguriamo che ai responsabili di questa tragedia vengano comminate pene esemplari”, conclude.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche