“Un attacco cardiaco? No, è il coronavirus che in alcuni casi colpisce il cuore”

I cardiologi stanno segnalando pazienti malati di Covid 19 che manifestano importanti sintomi cardiaci e non solo respiratori. Lo studio italiano su Jama dell’ospedale Civili di Brescia racconta un caso emblematico

Una donna di 53 anni, che è sempre stata in buona salute, senza mai aver sofferto di patologie cardiovascolari si è presentata all’ASST Spedali Civili di Brescia dopo aver accusato un grave affaticamento nei due giorni precedenti. Aveva un po’ di tosse, poca febbre e dolore toracico. La saturazione dell’ossigeno era nella norma: 98%. I risultati delle radiografie ai polmoni, che ha però dei limiti di sensibilità rispetto alla TAC, erano irrilevanti. Covid? Infarto?

La miocardite acuta

La donna è stata trasferita in cardiologia. L’ elettrocardiogramma mostrava segni che suggerivano un infarto o comunque un evento cardiaco. Nessuna polmonite da Covid-19, come di questi tempi ci si aspetterebbe soprattutto nel Bresciano. La paziente inoltre aveva nel sangue alti livelli di una proteina, la troponina, segno che il muscolo cardiaco ha subito un danno.