“Un attacco cardiaco? No, è il coronavirus che in alcuni casi colpisce il cuore”

A queste si aggiungono segnalazioni dei singoli ospedali da tutto il mondo «La manifestazione clinica in questa paziente è stata diversa dal solito: non la tipica polmonite interstiziale ma una miocardite complicata da insufficienza cardiaca» commenta Enrico Ammirati, cardiologo del Niguarda, esperto di miocarditi, che ha partecipato allo studio.

«Nel passato proprio qui al Niguarda- aggiunge – abbiamo avuto altri tre casi di miocarditi innescate dagli altri sottotipi di coronavirus presenti nell’albero respiratorio e più di recente abbiamo ricoverato un ragazzo di 38 anni, anche lui con elettrocardiogramma anomalo. Gli è stata diagnosticata una miocardite associata al Covid-19 con una positività rilevata solo al terzo tampone. Potenzialmente un coronavirus può innescare una miocardite, al pari di un’influenza».

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO DI CRISTINA MARRONE SUL CORRIERE DELLA SERA