Condividi

Dal prossimo settembre un bonus di 150 euro: chi ne ha diritto

Per le famiglie con bambini iscritti all’asilo nido dal prossimo autunno arriverà un ‘regalo’ previsto dal cosiddetto ‘Decreto 0-6’ della Buona Scuola, lo schema di decreto legislativo per l’istituzione del sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita fino a sei anni.

Da settembre scatterà un bonus di 150 euro gli asilo nido, accreditati o a gestione comunale, per sostenere il costo della retta mensile dell’asilo stesso. Il ‘Decreto 0-6’ autorizza inoltre gli enti locali a prevedere agevolazioni tariffarie negli asili nidi e nelle scuole dell’infanzia sulla base dell’Isee del nucleo familiare nonché l’esenzione totale per le famiglie con un particolare disagio economico o sociale rilevato dai servizi territoriali.

Il bonus consisterà in un voucher erogato dalle aziende, pubbliche o private, ai dipendenti con figli, così da favorire l’occupazione femminile e consentire alle donne di essere sia madri che lavoratrici. «Le aziende, quale forma del welfare aziendale – recita l’articolo 9 del decreto – possono erogare alle lavoratrici e ai lavoratori che hanno figli metà compresa fra i tre mesi e i tre anni un buono denominato ‘Buono nido’ spendibile nel sistema dei nidi accreditati o a gestione comunale. Tale buono non prevede oneri fiscali o previdenziali a carico del datore di lavoro né del lavoratore, fino a un valore di 150 euro per singolo buono».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDisperata si getta, il poliziotto eroe riesce a prenderla al volo salvandole la vita
Prossimo articoloL'ultima vergogna: Forze Armate in piedi sui treni, quanto costa la divisa ai pendolari