Condividi

Un poliziotto della Questura di Oristano il giorno di Ferragosto ha salvato 5 giovani dall’annegamento nel mare in tempesta. Lo racconta la redazione di Cagliaripad

L’Agente, libero dal servizio, si trovava a Sa Mesa Longa, in comune di San Vero Milis (Or), quando ha notato il gruppo di ragazzi in difficoltà, aggrappati ad un materassino gonfiabile, a causa delle onde e delle forti risacche.

Due di loro sono caduti dal materassino e non riuscivano più a risalire a causa dei forti flutti, che li han trascinati al largo, lontani dal gruppo. Il poliziotto si è quindi tuffato ed ha raggiunto i ragazzi sul materassino che fino al momento non avevano gridato o fatto gesti di richiesta di soccorso.

Appurate le loro condizioni, si è reso conto che, pur sereni psicologicamente, erano stremati dal punto di vista fisico, con crampi ed un ragazzo che addirittura non sapeva nuotare.

L’Agente ha quindi dapprima raggiunto i due ragazzi al largo e, visto che non poteva accompagnarli nuotando sul dorso a causa dei crampi e delle onde che si infrangevano sul viso delle persone, ha preso uno alla volta i due e ha dovuto letteralmente lanciarli in avanti per farli avanzare, fino a raggiungere il materassino.

Qui, dopo essersi riposato per lo sforzo, ha riscontrato che neanche uno alla volta era possibile riportare in sicurezza i giovani in spiaggia, poiché a causa dei crampi non riuscivano a muoversi a sufficienza.

L’Agente, ha provato a richiamare l’attenzione di una folla di bagnanti che osservava dalla spiaggia, dalla quale nel frattempo qualcuno aveva avvisato la Capitaneria di Porto, ma nessuno è potuto intervenire in aiuto: ha quindi spinto il materassino coi 5 ragazzi attraverso le onde con la forza delle sole gambe e, dopo 40 minuti, ha guadagnato la spiaggia portandoli in salvo.

A quel punto è stata revocata la richiesta di soccorso inoltrata dai bagnanti alla Capitaneria di Porto. In quel tratto di mare, precisa la Questura, non vi era inoltre un servizio di salvamento a mare.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteL'emiro del Qatar torna a Brindisi per ringraziare la signora Teresa che lo ospitò
Prossimo articoloDiluvio a Roma, il Tram 2 avanza nell'acqua altissima