Condividi

Heather Kruger aveva 25 anni quando i medici le dissero che stava per morire: il tumore che le stava divorando il fegato non le lasciava più di due mesi di vita. Solo un trapianto avrebbe potuto salvarla, ma per effettuarlo serviva un miracolo: bisognava trovare in tempi brevissimi un donatore in buono stato di salute che avesse un gruppo sanguigno e un fegato compatibili con il suo organismo.

Fu così che, mentre il tempo passava inesorabile e le ricerche si rivelavano infruttuose, a Frankfort, nell’Illinois, la storia di Heather arrivò del tutto casualmente alle orecchie di un giovane uomo, l’ex Marine Chris Dempsey che, sentendo un collega parlare di una sua cugina che stava morendo di cancro e aveva un disperato bisogno di un trapianto di fegato, si disse: «Perché non aiutarla?». Non ci pensò due volte e decise di sottoporsi ai test per accertare se poteva diventare un donatore compatibile. «Ho passato quattro anni nel Corpo dei Marines – ha detto Chris a CBS News – e ho imparato che, davanti a qualunque situazione, non bisogna mai fuggire. Così mi sono detto: “Hey, se posso aiutare quella ragazza lo farò”. Molte persone mi dicevano “Ma chi te lo fa fare?”, ma col passare del tempo hanno capito e mi hanno detto che stavo facendo una cosa bellissima».

Heather racconta di aver sempre creduto che nella sua vita ci fosse un angelo protettore che vegliava su di lei. Era davvero così. I test su Chris dettero una risposta positiva e lui le telefonò, da perfetto sconosciuto, per annunciarle che era pronto a donarle metà del suo fegato. «Ho messo giù il telefono – racconta la ragazza – e ho fatto una corsa da mia madre con il cuore impazzito: ci siamo ritrovate a piangere insieme, incredule per quello che stava succedendo. Non sapevo neanche chi fosse quell’uomo».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCani e gatti avvertono in anticipo il terremoto: ecco il motivo
Prossimo articoloPensione da fame? Morani (Pd) agli anziani: ipotecate la casa