Condividi

Costretto ad indossare il sacchetto per la colostomia era stato preso di mira dai bulli e si è ucciso. Un bambino di appena 10 anni è stato tormentato da alcuni compagni di scuola dopo che avevano scoperto che aveva degli abiti di ricambio in classe nel caso in cui ne avesse avuto bisogno. Seven Bridges era nato con una malformazione a causa della quale si era sottoposto a diversi interventi, il problema era stato risolto, ma aveva ancora dei piccoli strascichi.

L’INCREDULITA’ DELLA FAMIGLIA

Il piccolo frequentava la Kerrick Elementary School, in Kentucky, e nonostante la giovane età dei bambini era letteralmente tormentato dai bulli. La madre e tutta la famiglia è sconvolta dall’accaduto, non riescono nemmeno a capire come un bambino così piccolo sia stato in grado di uccidersi da solo. Senza parole sono anche i responsabili della scuola che hanno detto alla stampa locale di non essersi accorti di nulla. La mamma ha invece accusato la scuola stessa di bullismo e all’interno dell’istituto è stata avviata un indagine per capire di chi possa essere la responsabilità di quanto accaduto.

I medici del Norton Children’s Hospital affermano che in questa fascia di età i pensieri suicidi derivano in genere dalle relazioni. I medici hanno ribadito l’importanza del parlare di bullismo all’interno delle scuole e di creare dei punti di ascolto che possano essere da riferimento ai ragazzi che si trovano in difficoltà.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteModena, 40enne violenta la figlia di 13 anni e la mette incinta
Prossimo articoloTaranto, si barrica in casa e minaccia il suicidio: salvato in extremis dalla Polizia

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.