Condividi

Una storia terribile è andata a lieto fine negli Stati Uniti: la polizia de Detroit ha infatti ritrovato in un solo giorno tutti i 123 bambini scomparsi di cui da mesi non si aveva nessuna notizia.

Il blitz delle autorità risale allo scorso 26 settembre, ma la notizia è stata diffusa soltanto oggi per non compromettere le indagini in corso per scoprire le identità degli aguzzini.
Il salvataggio è stato compiuto dagli US Marshals e l’operazione è stata denominata MISafeKid: alcuni di questi bambini erano stati sequestrati e destinati al traffico sessuale.

Leggi anche:  'Ndrangheta, due fermi per estorsioni

L’obiettivo dell’operazione era di localizzare più del doppio dei ragazzini scomparsi (oltre 300): i 123 minori salvati sono stati interrogati per verificare le loro condizioni di salute. Fortunatamente nessuno dei bimbi sequestrati ha subito violenze fisiche, ma sarebbe successo presto poiché almeno tre di loro erano destinati al mercato del sesso.
Uno dei minori era denutrito (non mangiava da tre giorni), quasi tutti erano in gravi condizioni di sofferenza psicologica, afferma il New York Post.

Leggi anche:  Concorso pubblico della Polizia di Stato: arriva il bando 1148 posti da agente 893 riservati ai civili , 255 alla provenienza militare

Gli interrogatori hanno portato a preziose informazioni su altri due ragazzini scomparsi in Texas e uno in Minnesota. Non smetteremo mai di cercarli, hanno detto gli US Marshals in una nota.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFrancesco Marino, il militare in servizio più decorato delle Forze Armate
Prossimo articoloNapoli, falso cieco guidava lo scooter ed aveva anche la patente: sequestrati 110 mila euro

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.