La vittima di Igor. Il dolore di sostenitori.info per Valerio Verri, una vita a difesa dell’ambiente

La redazione di Sostenitori delle Forze dell’Ordine cordoglio e dolore per l’assassinio della Guardia Ecologica volontaria Valerio Verri, 63 anni, avvenuta con due colpi di pistola, calibro 9×21, all’addome e poi sparando contro di lui tre colpi, da parte di Igor Vaclavic, il soldato dell’Est sospettato già dell’omicidio di Budrio. Valerio era socio Legambiente, da sempre attivo nella difesa della natura.

Valerio doveva essere premiato, domani mattina, al Teatro Nuovo di Ferrara, nell’ambito delle celebrazioni del 165esimo Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato.

Valerio – come riporta “lanuovaecologia.it” – era residente a Portomaggiore, da tempo svolgeva attività di vigilanza ittica e venatoria nelle zone del ferrarese, spesso in stretto collegamento con la Polizia Provinciale. È stato proprio durante questa sua attività di volontariato a tutela dell’ambiente nella zona del Mezzano, che si è imbattuto nell’assassino, il latitante ricercato dalle forze dell’ordine per la rapina e omicidio ai danni di un barista di Budrio.