Covid, Polizia in Lutto: se n’è andato Valter Capussotto. “Uomo, poliziotto, investigatore e artista forense”. Un esempio per tutti

Il Covid continua a mietere vittime. Questa volta ad essere colpita è stata la famiglia delle Forze dell’Ordine.

Il Vice Ispettore Valter Capussotto era in servizio alla Polizia Scientifica di Torino, unità Risc, nonchè Consulente e Perito del Tribunale.

Quasi 40anni di Polizia, una vita intera. Entrato in Polizia nel 1981, l’anno della riforma, Valter aveva maturato esperienza di ogni tipo. Dalla territoriale con le volanti, alle scorte fino alla Squadra Mobile.

Artista per formazione (un diploma all’accademia di belle arti di Torino), non per caso definito “Artista Forense” dai colleghi che in queste ore esprimono cordoglio sui social. Una persona speciale, lo si percepisce dalla partecipazione al dolore dei molti che lo hanno conosciuto in questi anni.

Erano tante le qualifiche e le attività di Valter, ma per tutti, in città, era “l’uomo che dà un volto ai cadaveri senza nome”.
Fu lui stesso a raccontarsi in una vecchia intervista a La Stampa: “ho cominciato con la squadra sopralluoghi, poi ho frequentato un corso da disegnatori e negli anni mi sono specializzato fino al diploma e alla laurea”.

Importanti risultati nella carriera professionale. E’ il caso di un colpo milionario (ben 20 milioni) alla Mondialpol di Biella nel 2008. I malviventi furono individuati anche grazie ai suoi identikit: “per fare un buon lavoro occorre che il testimone sia a suo agio. Prima di disegnare prendo appunti” raccontava “se chi parla mi descrive i vestiti, capisco che non ha guardato bene il volto. Il ricordo nasce da una reazione emotiva”.

Poi, complice l’avanzamento tecnologico, il poliziotto si era specializzato nella ricostruzione facciale.

Il dolore dei colleghi

“Adesso non abbiamo parole, increduli del perché sia accaduto” scrive il sindacato Consap di Torino sulla sua pagina facebook “Lui che era un Uomo, un Poliziotto, un Investigatore, un Artista Forense, “un non collega”… uno che fino all’ultimo giorno avrebbe fatto una notte o un ordine pubblico senza pensare al fatto che mancassero 15 giorni al compleanno e un mese alla pensione”. Sono parole forti, quelle della segreteria.

“noi adesso non abbiamo più un esempio. Noi adesso non abbiamo più Valter..”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche