Avvistato nelle acque italiane il pesce scorpione. E scatta l’allarme “E velenoso”

Negli ultimi anni, il pesce scorpione – identificato dai ricercatori come pterois miles – si è rapidamente diffuso nel mediterraneo orientale generando una motivata preoccupazione sugli effetti di questa nuova invasione. Dopo il ritrovamento di questa specie in tunisia, l’ispra – nell’ ottobre del 2016 – lanciò un’allerta riguardo al possibile arrivo del pesce scorpione nel nostro paese. Oggi, grazie ad una recente collaborazione tra ricercatori dell’Ispra, del Cnr e della American university of Beirut, il lionfish viene segnalato per la prima volta in acque italiane, precisamente all’interno della “riserva naturale orientata oasi faunistica di Vendicari”, in Sicilia.

Lo studio, pubblicato dalla rivista bioinvasion records, fornisce i dettagli di questa osservazione ricostruendo la rapida espansione geografica della specie nel mar Mediterraneo. “Considerata la potenziale invasività e pericolosità della specie, chiunque abbia catturato o avvistato un pesce scorpione è invitato a fare una foto e segnalare

repubblica.it

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche