Condividi

SOS1305951(ANSA) – REGGIO EMILIA, 23 LUG – Nativo digitale, aveva pensato di tenere direttamente online – usando la chat di Facebook – il suo commercio di hascisc rivolto, in particolare, ad amici e coetanei. E’ finita con un arresto, da parte dei Carabinieri, l’attività di spaccio multimediale di un 16enne di Castelnovo Monti, nel Reggiano, ora ai domiciliari. Il ragazzino riceveva ordinazioni attraverso la chat di Facebook, da parte di giovani invogliati da una offerta iniziale di ‘canne’ gratuite e poi divenuti clienti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAdescò ragazzo, prete fermato a Palermo. Indagine parte da omicidio commesso da un sedicenne
Prossimo articoloBravissima Tania!