Via al concorso per diventare vigile del fuoco: I REQUISITI / CANDIDATI QUI

LE PROVE D’ESAME – Il concorso prevede una preselezione e una selezione. Nella prima i candidati saranno alle prese con quesiti a risposta multipla su più materie e quesiti logico-deduttivi, finalizzati a valutarne le capacità logiche. I primi 5000 in graduatoria e tutti coloro che riporteranno lo stesso punteggio del candidato in posizione numero 5000 saranno ammessi alla successiva prova d’esame, dove si prevede una valutazione motorio-attitudinale, un colloquio con la commissione e poi la valutazione dei titoli posseduti. Sede, data e ora della preselezione saranno comunicate il 31 gennaio 2017.

COME INVIARE LA DOMANDA – Il termine ultimo è il 15 dicembre e sul sito dei Vigili del Fuoco è disponibile il modello per la compilazione online.
Queste i dati che devono necessariamente essere riportati:

  • cognome e nome;
  • luogo e data di nascita;
  • residenza anagrafica;
  • codice fiscale;
  • possesso della cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • possesso della licenza media;
  • di non essere stati espulsi dalle forze armate e dai corpi militarmente organizzati
  • di non avere riportato condanne a pena detentiva per delitti non colposi;
  • di non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • la lingua straniera prescelta per il colloquio (una a scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco);
  • l’eventuale possesso di titoli preferenziali;
  • eventuale diritto alle riserve dei posti di cui all’art. 1 del presente bando (“I posti riservati, non coperti, sono conferiti, secondo l’ordine della graduatoria, agli altri candidati idonei”);
  • di essere a conoscenza del testo integrale del bando di concorso.

 

today