Condividi

Un sostenitore del ministro degli Interni è stato ripreso da un giornalista tedesco in piazza Bra, a Verona, durante la seconda giornata del Congresso delle famiglie. Prima ha gridato ”Salvini uno di noi” facendo il saluto romano, poi ha mostrato il fondoschiena a un gruppo di poliziotti, tra cui c’era anche una agente in borghese. ”Stai al posto tuo”, gli ha intimato la donna, mentre l’uomo ha continuato ad insultarla

L’indomani, il giovane autore della piazzata è stato rintracciato ed intervistato dal quotidiano L’Arena e in un video, bello e patinato, il ragazzo ha rivolto le proprie scuse alla poliziotta veronese, un pubblico ufficiale per l’appunto, alla quale aveva tra l’altro urlato “cogliona” dopo averla invitata ad arrestarlo.

Il video nel quale insulta e provoca una poliziotta in Bra dopo aver mostrato le terga e aver intonato “Salvini uno di noi” è stato rilanciato da tutti i media nazionali. Ora il giovane che a margine del Congresso della Famiglia è venuto faccia a faccia con una dirigente della Digos ha deciso di chiedere scusa. Dopo aver spiegato l’antefatto (“alcuni manifestanti senza motivo mi avevano dato del salviniano”), Karim (questo il suo nome) spiega (video di Alessandra Vaccari) che quel comportamento “non è da lui” e chiede scusa all’agente e “a tutti quelli che mi conoscono”

GUARDA IL VIDEO DE L’ARENA

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePorto Cervo, capodoglio spiaggiato: nella pancia oltre venti chili di plastica
Prossimo articoloFondoschiena, le urla e l'insulto: la poliziotta ha i nervi saldi e non si scompone. Poi le scuse del giovane

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.