“Vietati funerali e matrimoni per Coronavirus”: il decreto congela tutti i riti religiosi

“Vietati funerali e matrimoni per Coronavirus”: il decreto congela tutti i riti religiosi

In Lombardia e 14 province di Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Marche dall’8 marzo al 3 aprile “sono sospese le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri”.

Lo prevede il decreto governativo che ha allargato la zona rossa a tutta la Lombardia e altre 14 province. L’apertura di chiese e luoghi di culto è condizionata alla possibilità di evitare assembramenti.

Spostamento e zone rosse

Le sanzioni per chi viola le limitazioni agli spostamenti possono arrivare all’arresto fino a tre mesi.

“Gli spostamenti potranno avvenire solo se motivati da esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute da attestare mediante autodichiarazione, che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti dalle forze di polizia – si legge nella direttiva – Un divieto assoluto, che non ammette eccezioni, è previsto per le persone sottoposte alla misura della quarantena o che sono risultate positive al virus”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Viminale: “arresto fino a 3 mesi per chi viola limitazioni”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche