Condividi

Una tragedia in diretta tv. E’ di almeno 30 vigili del fuoco uccisi, e molti altri feriti, il bilancio tragico causato dal crollo del palazzo Plasco a Teheran. Si tratta di uno dei più antichi grattacieli della capitale iraniana.
L’edificio è alto 17 piani. Secondo le ricostruzioni, sarebbe crollato a causa del grande incendio divampato all’interno. Il timore è che siano rimaste intrappolate tra le macerie tra le 50 e le 100 persone.
I vigili del fuoco che stavano cercando di domare l’incendio sono stati travolti dal crollo. Almeno 38 di loro, feriti, sono stati portati in ospedale dopo il crollo.
Gli edifici vicini, tra i quali le ambasciate della Turchia e del Regno Unito, sono stati evacuati.
Le autorità hanno subito escluso che si sia trattato di un atto di terrorismo.
Il palazzo Plasco era stato fatto costruire dall’imprenditore ebreo iraniano Habib Elghanian. Inaugurato nel 1962, è stato all’epoca il più alto della città.
Ospitava anche un centro commerciale.

Riccardo Ghezzi
Roma, 20/1/2017

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBilharziosi, primo caso registrato in Italia: due giovani del Mali ricoverati in ospedale. Di cosa si tratta
Prossimo articoloL'anziana signora non ha i soldi per le medicine: i carabinieri fanno una colletta per pagargliele