Condividi

Ha stuprato la moglie con un gruppo di amici e picchiato il figlio. Un uomo di 40 anni, residente in un paese dell’Alto Lario, è finito in carcere con l’accusa di violenza di gruppo sulla moglie dalla quale si era appena separato.

L’inchiesta, rivelata dal sito ANSA e ripresa da HuffPostItalia è scattata con la denuncia della donna e la Procura di Lecco che ha coordinato le indagini ha chiesto e ottenuto dal Gip del tribunale di Lecco l’arresto del 40enne che ora è sotto sorveglianza nel carcere di Lecco.

Oltre alla Procura di Lecco, sulla vicenda indagano i magistrati della Procura del tribunale dei minorenni visto il coinvolgimento del figlio minorenne della coppia che è già stato sentito dai carabinieri della locale stazione, confermando quanto accaduto tra le mura domestiche.

Per tutti l’accusa è violenza sessuale di gruppo, mentre il 40enne finito in carcere è accusato anche di lesioni sul figlio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCade dal quinto piano, morta una ragazza di appena 15 anni
Prossimo articoloOmicidio Loris, la Cassazione conferma condanna a 30 anni per la madre

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.