Violenza sessuale: abusi su studentessa, condannato docente

SOS1307917Sondrio, 5 ottobre 2013 – Un docente di Scienze motorie della Valtellina, Roberto Manoni, 58 anni, e’ stato condannato dal Tribunale di Sondrio a un anno e 2 mesi di reclusione per violenza sessuale ai danni di una sua studentessa, all’epoca dei fatti 16enne.

La famiglia della ragazza, assistita dall’avvocato Francesco Romualdi, presento’ denuncia alla Squadra Mobile della questura di Sondrio dopo gli abusi sessuali subiti durante una lezione di ginnastica nell’Istituto tecnico per ragionieri del capoluogo valtellinese, dove il professore si sarebbe appartato con l’allieva, in un locale adiacente la palestra, con la scusa di aiutarla a migliorare la postura in conseguenza di una forma di scoliosi.

Il pm Elvira Antonelli aveva chiesto la condanna a 2 anni. Il Collegio giudicante, guidato da Gianfranco D’Aietti, in serata ha espresso un verdetto meno pesante di quello chiesto dall’accusa, riconoscendo l’ipotesi lieve del reato, ma disponendo per l’imputato ”l’interdizione perpetua da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado, in particolare in quelle frequentate in prevalenza da minori”.

Alla vittima, inoltre, andra’ un risarcimento di 10mila euro, mentre l’avvocato Marcello Caci, difensore dell’imputato che a suo tempo venne sospeso d’urgenza dalle lezioni e oggi invece insegna regolarmente in un’altra scuola, ha annunciato ricorso in Appello a Milano ritenendo la ”sentenza profondamente ingiusta”. (ANSA)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche