Dall’8 Luglio entrano in servizio i semafori ‘intelligenti’ con sistema Vista Red: la multa è automatica

In arrivo i semafori “intelligenti”: sono in grado di multare chi passa con il rosso (e con il giallo) e chi non si ferma prima della riga bianca dello Stop.

La preoccupazione di automobilisti e scooteristi. Novità importanti per due grandi città del Nord, Genova e Torino sono infatti tra le prime ad adottare questa tecnologia.

Annunciati appena qualche cgiorno fa a Torino, dai media locali, nella città piemontese dovrebbero interessare le zone più trafficate e complesse nonchè quelle maggiormente coinvolte in incidenti. Funzioneranno grazie all’impianto Vista Red dotato di telecamera, tecnologia in grado di cogliere sul fatto chi passa con il rosso.

Dopo un mese di sperimentazione entrano in vigore anche a Genova, dall’8 Luglio. Un grattacapo soprattutto per motociclisti e scooteristi, saranno infatti loro i sperimentare per primi severità del sistema in una città non certo a misura d’auto. Il primo impianto che verrà attivato, che poi è lo stesso dove è stata seguita la sperimentazione, sarà quello all’incrocio tra via Timavo, via Isonzo, corso Europa.

Ben presto però arriveranno nuove postazioni nelle zone più complesse.

A Torino invece si segnala anche un altro “semaforo intelligente”, questa volta a favore di ciechi e ipovedenti: tra corso Vittorio e Via arsenale sarà installata un’apparecchiatura in gradi di far scattare una serie di sensori collegati ad un’app. L’applicazione sarà in grado di associare ad ogni stato semaforico, verde, giallo e rosso, una segnalazione vocale o una vibrazione. Ciò consentirà l’attraversamento della strada in sicurezza.

L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti è stata coinvolta nello sviluppo dell’applicazione.