Condividi

Un giovane pronto a lanciarsi nel vuoto, i Carabinieri in allerta che non si sottraggono all’ennesima emergenza

Mantova – Allertati da alcuni passanti, i militari si catapultano sul luogo, raggiungono il ragazzo esposto altre la ringhiera del ponte: tra il vuoto e la sua vita solo le sue mani, aggrappate.

Sono Riccardo Galletti e Franco Guido, rispettivamente Comandante della Stazione di Asola e il suo Vice Brigadiere, ad intervenire tra i primi.

I Carabinieri conquistano la fiducia del giovane. Che racconta loro la sua storia. Ha 30anni, arriva dal mare. Ha attraversato due volte il mare. In Africa, ha saputo, sua figlia vuole farla finita a causa di una malattia.

Dopo momenti di alta commozione, il ragazzo accetta la mano dei Carabinieri, che lo portano in salvo prima di condurlo alla stazione ferroviaria per fare ritorno nel suo paese di residenza.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCaporalato a Padova: migranti sfruttati pagati 3 euro l’ora
Prossimo articoloEnnesima violenza: un poliziotto è stato preso a sassate. Ma non ha fatto notizia

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.