Condividi

Tragedia a Savona. Purtroppo il nuovo anno si apre con il decesso di Walter Cucovaz, 57 anni, poliziotto in pensione e, tra gli anni Ottanta e Novanta a Palermo, agente di scorta dei magistrati antimafia come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, lo riporta il sito LiguriaNotizie. Il pomeriggio del 23 maggio 1992, al momento della strage di Capaci, si salvò solo perché era stato assegnato a un diverso turno di servizio.

Il 57enne ieri ha perso la vita dopo un incendio nella sua abitazione al terzo piano di via delle Ferriere. L’allarme è stato lanciato intorno alle ore 23 di ieri sera. Sul posto sono tempestivamente intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e i sanitari del 118. Dopo circa un quarto d’ora le fiamme sono state domate, ma per il poliziotto purtroppo non c’è stato nulla da fare.

L’autorità giudiziaria su indicazioni dei vigili del fuoco sta effettuando tutti gli accertamenti del caso. Secondo i primi accertamenti si è trattato di un tragico incidente. Forse una sigaretta accesa che ha incendiato il materasso. Indagini in corso. “Io ho servito lo Stato, rischiando la mia vita. Ho visto morire i miei colleghi. L’unica cosa che chiedo è riprendermi la mia dignità“. questo diceva Walter al quotidiano IVG solo due anni fa. Negli anni seguenti colpito da depressione e oggi costretto a vivere con 250 euro ogni 20 giorni, 375 euro al mese. Dopo anni in giro per l’Italia per servizio – si legge sul vecchio articolo IVG – anni di lutti, di colleghi uccisi o suicidati, di uno stress insostenibile che lo ha portato all’alcolismo e a una lunga e inesorabile crisi depressiva che ne ha minato le facoltà”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIntervento record in Italia: rimosso tumore al cuore senza aprire il torace
Prossimo articoloSpari per festeggiare il Capodanno: due feriti in Campania. Numerosi feriti per botti in tutta Italia